Monitoraggio respiratorio con PulmoVista 500 - Monitoraggio respiratorio con PulmoVista 500

Monitoraggio respiratorio con PulmoVista 500

Contattaci

PulmoVista 500, il sistema di tomografia a impedenza elettrica (EIT) di Dräger, visualizza le funzioni respiratorie direttamente al letto del paziente, fornendo informazioni continue e regionali sulla distribuzione della ventilazione nei polmoni. Questo apre la possibilità di strategie di ventilazione completamente nuove per voi come specialisti di terapia intensiva. Utilizzando il monitor polmonare EIT, è possibile regolare individualmente i parametri di ventilazione e le misure terapeutiche per soddisfare le esigenze del paziente, ottenendo una ventilazione più protettiva. Come tale, PulmoVista 500 può contribuire a una riduzione significativa delle lesioni polmonari associate alla ventilazione.

Nozioni di base di PulmoVista 500

Un report dal polmone in tempo reale

Come puoi vedere i segni di VILI in tempo reale e forse evitare l'ARDS? Guarda il video e scopri come PulmoVista 500 può aiutarti a trovare la giusta terapia respiratoria per il tuo paziente.

Scopri il monitoraggio polmonare in 150 secondi

Monitoraggio respiratorio da letto: PulmoVista 500

PulmoVista in sintesi

Scarica il documento

Constantin JM et al., 2019


“Personalisation of mechanical ventilation did not decrease mortality in patients with ARDS, possibly because of the misclassification of 21% of patients. A ventilator strategy misaligned with lung morphology substantially increases mortality.” ¹

Bellani G, Teggia-Droghi M, 2020


"Per rilevare i fenomeni di pendelluft e alcune asincronie sono necessari dispositivi di monitoraggio avanzati, come la tomografia a impedenza elettrica, la manometria esofagea e l'attività elettrica del diaframma" ²

Bellani G et al., 2016


"Girare i pazienti in posizione prona ha ridotto significativamente la sovradistensione e il collasso alveolare e ha aumentato il volume polmonare reclutabile" ³

PulmoVista 500 vi supporta in una serie di applicazioni cliniche relative alla terapia di ventilazione. Grazie alle informazioni in tempo reale sulla distribuzione regionale della ventilazione nei polmoni, si ottiene una base affidabile e sempre aggiornata per il processo decisionale della terapia. Invece di trarre conclusioni da informazioni globali, ora è possibile utilizzare il monitoraggio EIT per valutare immediatamente e continuamente se un intervento terapeutico sta producendo l'effetto desiderato, e quindi regolare le misure di conseguenza. Per questo motivo, PulmoVista 500 è un valido aiuto decisionale in qualsiasi fase della terapia respiratoria, ad esempio:

Supporto all'intubazione

PulmoVista 500 aiuta a riconoscere e correggere il posizionamento improprio del tubo durante l'intubazione endotracheale. Sul monitor, è possibile riconoscere chiaramente che solo un lato del polmone viene ventilato, perché il tubo è inserito troppo in profondità.

Identificare il potenziale di reclutamento

PulmoVista 500 rende più facile che mai valutare se e in che misura un paziente sta rispondendo a una manovra di reclutamento. Il confronto delle immagini EIT prima e durante il reclutamento potrebbe per esempio mostrare che le regioni dorsali che prima erano in gran parte chiuse sono state poi aperte con successo. Le immagini di distribuzione, così come le immagini differenziali, supportano questa interpretazione.

Titolazione della PEEP: prevenire il collasso

L'impostazione della giusta pressione positiva di fine espirazione (PEEP) è fondamentale per la ventilazione polmonare protettiva. Se la pressione è troppo bassa, può provocare un collasso del polmone. Una pressione eccessiva può causare una sovradistensione alveolare. PulmoVista 500 aiuta a determinare il livello di PEEP ottimale per ogni singolo paziente.

Titolazione della PEEP: Sovradistensione

Un aumento della PEEP può portare a una riduzione della ventilazione nella regione indipendente e ventrale del polmone, che sarà visibile nell'immagine differenziale. Questo suggerisce una potenziale sovradistensione alveolare causata da un livello eccessivo di PEEP, come visibile nell'immagine mareale. Il risultato è una riduzione della compliance regionale.

Posizionamento del paziente

PulmoVista 500 è anche uno strumento vitale per valutare come il posizionamento del paziente influenza la ventilazione. Se il paziente sta rispondendo bene, ad esempio, al posizionamento prono, le immagini EIT mostreranno un chiaro ingrandimento delle regioni ventilate dei polmoni. Le informazioni che ne derivano possono aiutare a decidere se il riposizionamento del paziente ha ottenuto l'effetto desiderato e deve quindi essere continuato.

Broncoscopia e aspirazione polmonare

Durante la broncoscopia, uno "sguardo all'interno dei polmoni" fornisce importanti informazioni. Questo permette di riconoscere immediatamente se le regioni dei polmoni vengono reclutate dalla rimozione del muco. Inoltre, il dispositivo permette di valutare meglio il de-reclutamento causato dall'aspirazione polmonare e di monitorare continuamente il processo di ripristino del volume polmonare.

Possibile riduzione di radiografie e TAC

A seconda del protocollo dell'ospedale, le immagini CT e/o a raggi X del torace sono prese in vari punti durante il corso del trattamento. Se le condizioni del paziente lo permettono, potrebbe essere possibile utilizzare l'imaging funzionale EIT per condurre invece il controllo periodico dei progressi. Questo potrebbe portare a una riduzione del numero di radiografie e TAC, esponendo così il paziente a meno radiazioni. Inoltre, questo può prevenire o ridurre i trasporti di pazienti critici in terapia intensiva.

Ottieni maggiori informazioni su come iniziare con PulmoVista 500 e sulle opportunità di applicazione clinica nel nostro Mini Manuale

Tomografia ad impedenza elettrica (EIT)

Tomografia ad impedenza elettrica (EIT)

Manipolazione del dispositivo, suggerimenti per l'applicazione ed esempi

Scarica

Ventilation Main and Fullscreen view

Utilizzando la tecnologia EIT, PulmoVista 500 consente un monitoraggio polmonare dinamico, regionale e non invasivo direttamente al letto del paziente. In una proiezione trasversale, la distribuzione dei volumi delle correnti nel torace è mostrata in tempo reale. Questa illustrazione mostra le aree ventilate e non ventilate dei polmoni, nonché i loro cambiamenti nel tempo. 

Per misurare l'impedenza polmonare, è necessaria un'interfaccia con il paziente. Essa consiste in una cintura elastica di silicone con sedici elettrodi integrati posizionati intorno al petto del paziente. Le cinture riutilizzabili sono disponibili in nove misure per pazienti adulti e pediatrici.

PulmoVista 500 fornisce fino a cinquanta immagini al secondo che descrivono la respirazione come in un film d'animazione. La distribuzione regionale della ventilazione è resa chiara attraverso un codice colore: dal nero (per nessuna ventilazione), al blu scuro (per una ventilazione minima), al bianco (per una ventilazione massima).

Dräger PulmoVista® 500 SW 1.30

Dräger PulmoVista® 500 SW 1.30

Dräger PulmoVista® 500

Ventilazione visibile. Lasciate che la Tomografia ad Impedenza Elettrica (EIT) lavori per voi e per i vostri pazienti. PulmoVista® 500 permette di visualizzare la distribuzione regionale dell’aria all’interno dei polmoni in modo non invasivo, in tempo reale e direttamente al posto letto.

Dettagli sui prodotti

La "vista diagnostica" del PulmoVista 500

Come funziona

Guarda il video per una breve introduzione sulla preparazione, il funzionamento e i risultati dell'analisi di prova PEEP fornita dal Diagnostic View.

Diagnostic View of the PulmoVista 500

Valutazione delle prove PEEP in pochi secondi

Il Diagnostic View è un comodo strumento al letto che valuta automaticamente le prove di PEEP premendo un solo pulsante. Rileva le prove di PEEP nei dati di tendenza e visualizza e quantifica direttamente gli indicatori di collasso alveolare, di sovradistensione alveolare e di reclutamento delle maree in una sola vista.

Oltre all'analisi delle prove PEEP, l'analisi di reclutabilità permette di valutare la capacità di reclutamento polmonare prima delle manovre di reclutamento e l'analisi personalizzata permette di valutare qualsiasi altro intervento terapeutico.

The PulmoVista 500 indicates compliance loss and regional ventilation delay

Perdita di conformità e ritardo della ventilazione regionale

La Vista Diagnostica fornisce nuovi parametri adatti a stimare la sovradistensione e il collasso alveolare. Una perdita di compliance regionale verso livelli di PEEP più alti "C loss HP", arancione, indica una sovradistensione. Al contrario, la perdita di compliance verso livelli di PEEP più bassi "C loss LP", bianco, è tipicamente causata dal collasso polmonare.

Il ritardo di ventilazione regionale (RVD) è un indice che indica un riempimento disomogeneo della regione polmonare durante l'ispirazione. I pixel con inspirazione ritardata - rispetto alla media - sono contrassegnati da un colore giallo.

 

The PulmoVista 500 enables regional ventilation delay analysis

Ritardo della ventilazione regionale

Nella Vista Diagnostica, toccando un'immagine di marea si aprirà una nuova finestra con una mappa RVD dove la colorazione gialla indica le regioni in ritardo e quella verde le regioni che si riempiono più velocemente rispetto alla media. L'RVD può indicare aperture e chiusure cicliche o costanti di tempo variabili a livello regionale.

Segni di apertura e chiusura ciclica: 

  • Le regioni in ritardo sono relativamente piccole
  • Le regioni ritardate sono situate tra aree ben ventilate e non ventilate
  • La forma d'onda regionale (gialla) mostra sia l'apertura tardiva che la chiusura anticipata (E) rispetto alla forma d'onda globale (bianca)

Segni di grandi costanti di tempo: 

  • Le regioni ritardate sono relativamente grandi
  • Le regioni ritardate non sono situate nella parte dorsale vicino al collasso
  • Sia l'inspirazione che l'espirazione regionale sono ritardate

Misurazione della pressione esofagea e monitoraggio transpolmonare

Per la migliore strategia di ventilazione individuale, è necessario avere accesso al quadro clinico completo che consiste in varie fonti di informazioni.

Guarda il video e scopri come puoi avvicinarti a questo quadro con il Dräger PressurePod e il monitoraggio della pressione transpolmonare.

Una parte importante sulla strada verso la migliore terapia di ventilazione individuale è la stima corretta dell'elastanza polmonare e quindi la discriminazione della meccanica polmonare e della parete toracica.

Con la misurazione delle pressioni delle vie aeree e dell'esofago è possibile calcolare la pressione transpolmonare. In base all'attività respiratoria spontanea dei vostri pazienti ventilati potrete anche migliorare la valutazione di diverse sfide cliniche, ad es:

PTP view header

Per i pazienti senza sforzi respiratori spontanei:

  • stress meccanico di marea
  • collasso alveolare
  • lo stress meccanico totale a cui è esposto il tessuto polmonare

Per i pazienti che respirano spontaneamente la forma d'onda della pressione esofagea permette di rilevare:

  • l'innesco inverso
  • impulso respiratorio
  • asincronie
  • la disponibilità all'estubazione

Vuoi saperne di più sulle pubblicazioni per questa applicazione clinica?

Scarica qui la nostra lista di letteratura sulla pressione esofagea e transpolmonare:

Elenco della letteratura 2020: Pressione esofagea e transpolmonare (Pes / Ptp)

Elenco della letteratura 2020

Pressione esofagea e transpolmonare (Pes / Ptp)

Scarica

pressure-pod-3-2-3346-2021-it-it.jpg

Collegando il PressurePod a PulmoVista è possibile misurare e visualizzare:

  • Pressione delle vie aeree (Paw),
  • Pressione esofagea (Pes),
  • Pressione transpolmonare (Ptp) - calcolata come differenza tra Paw e Pes,
  • Pressione gastrica (Pga).

È possibile analizzare i parametri derivati come ad esempio la pressione di guida transpolmonare per valutare la meccanica polmonare.

Scarica l'infografica

Esperienze e riferimenti

La tecnologia dell'impedenza elettrica (EIT) con PulmoVista 500 è diventata parte del lavoro clinico quotidiano in molte unità di terapia intensiva leader in tutto il mondo. Scopri perché gli utenti hanno scelto questa tecnologia innovativa e conosci le loro esperienze. Quando si dovrebbe usare PulmoVista 500? In quali scenari clinici il dispositivo è più vantaggioso? Per quali pazienti, condizioni polmonari o complicazioni la IET è adatta? L'uso della EIT fa davvero la differenza? Scopri le risposte a tutte queste domande qui sotto, dalle persone che lavorano con PulmoVista 500 ogni giorno.

Driver decisionali per PulmoVista 500

Scopri perché gli esperti canadesi di ventilazione hanno scelto PulmoVista 500:

Lavorare con PulmoVista 500 - St.Joseph's Healthcare

Attraverso PulmoVista 500 riceviamo informazioni regionali dirette. Questo ci aiuta a decidere come un paziente deve essere trattato per ottenere risultati ottimali", dice il terapista respiratorio Thomas Piraino - per saperne di più sulla loro routine clinica quotidiana con EIT:

Formazione con PulmoVista 500

La disponibilità di informazioni sulla distribuzione della ventilazione in tempo reale offre inoltre ottime opportunità di formazione ed educazione. Scopri come il team canadese ne fa uso:

Driver decisionali per PulmoVista 500

Migliore è il monitoraggio dell'apparecchio di ventilazione, migliore è il risultato per il paziente". Secondo il professor Sergio Pintaudi questa è una ragione per decidere per l'EIT - per saperne di più sui loro Decision Drivers:

Lavorare con PulmoVista 500

Il monitoraggio polmonare regionale con PulmoVista 500 è diventato un punto fisso della strategia terapeutica dell'ospedale Garibaldi. Scopri quando e come:

Broncoscopia con PulmoVista 500

Vuoi sapere come PulmoVista può aiutarti durante la broncoscopia? Guarda il video dell'Ospedale Garibaldi di Catania, Italia:

Scarica il report completo sull'applicazione del monitoraggio della funzione polmonare presso l'Ospedale Garibaldi:

Customer reference: PulmoVista® 500 nella routine clinica quotidiana

PulmoVista® 500 nella routine clinica quotidiana

Scarica il documento

Serge J.H. Heines

Serge J.H. Heines

Medico di ventilazione presso l'unità di terapia intensiva del Centro Medico Universitario di Maastricht+

Serge Heines utilizza l'EIT nella pratica clinica dal 2013 e ha raccolto molte esperienze con questa tecnologia e l'interpretazione di immagini, parametri e analisi direttamente al letto del paziente. Ottieni maggiori informazioni nella seguente breve intervista:

Qual è stata la ragione principale che l'ha spinta a integrare una tecnologia innovativa come l'EIT nel suo lavoro quotidiano?

Serge Heines: La nostra unità di terapia intensiva ha 27 letti in totale, oltre ad altri sei nella stazione di monitoraggio. A causa del nostro numero di letti, non c'è da meravigliarsi se spesso vediamo pazienti con gravi insufficienze polmonari nella nostra stazione. Trovare le giuste impostazioni del ventilatore per ogni singolo paziente è ancora una delle parti più difficili del lavoro in questo settore. Crediamo che l'uso dell'EIT possa aiutare a trovare i giusti parametri per prevenire le lesioni polmonari (VALI). Inoltre, utilizzando l'EIT, potremmo anche essere in grado di ridurre la durata della ventilazione o migliorare i risultati del trattamento.

Per quali pazienti sta attualmente utilizzando PulmoVista 500?

In passato, abbiamo usato PulmoVista 500 principalmente per i pazienti con sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS), o per problemi polmonari unilaterali come la polmonite lobare, così come le contusioni polmonari. Ma lo usavamo anche nei casi in cui semplicemente non sapevamo cosa stesse succedendo nei polmoni. Recentemente, abbiamo tutti iniziato ad usare la EIT per i pazienti con meno complicazioni, o per i pazienti in cura post-operatoria.

Quali intuizioni ha ottenuto dall'uso dell'EIT rispetto ai precedenti dispositivi di monitoraggio, e come ha influenzato la sua strategia terapeutica?

La distribuzione regionale della ventilazione nei polmoni, respiro per respiro, è l'informazione più importante e interessante che PulmoVista 500 fornisce. È anche possibile monitorare direttamente gli effetti dei cambiamenti nelle impostazioni del ventilatore. Prima di iniziare a usare l'EIT, basavamo la nostra terapia di ventilazione su informazioni globali che ottenevamo direttamente dal ventilatore o attraverso l'analisi dei gas sanguigni arteriosi. Ora, possiamo davvero vedere se abbiamo ottenuto ciò che volevamo, o se le impostazioni del nostro ventilatore hanno avuto l'effetto desiderato. Per esempio, ci sono stati casi in cui pensavamo di raggiungere il reclutamento, ma, in realtà, le regioni specifiche dei polmoni non erano nemmeno state raggiunte. Oppure la PEEP si è rivelata troppo alta o troppo bassa. Ma ora abbiamo informazioni chiare su queste regioni.

PulmoVista 500 ha cambiato la sua terapia di ventilazione?

Ora lasciamo che l'EIT ci guidi ogni volta che cambiamo le nostre impostazioni sul ventilatore. Solo il tempo ci dirà, naturalmente, se questo porta a migliori risultati di trattamento, per esempio, una maggiore qualità delle cure, una riduzione della durata del trattamento, o un tasso di mortalità inferiore.

Se dovesse spiegare i vantaggi di questo metodo a un collega, come lo descriverebbe con parole sue?

PulmoVista 500 visualizza la ventilazione e gli effetti delle impostazioni di ventilazione sul paziente. È uno strumento molto utile, non solo per scegliere le giuste impostazioni di PEEP, ma anche per prevenire la sovradistensione dei polmoni. Inoltre, PulmoVista 500 è perfetto per l'insegnamento al letto del paziente, per aiutare a spiegare la meccanica della ventilazione e i cambiamenti nei polmoni.

Queste sono cliniche di riferimento esemplari che utilizzano PulmoVista e EIT per diversi anni nella loro routine clinica:

St. Thomas‘ Ospedale, Londra

Regno Unito

Ospedale Universale di Maastricht

Paesi Bassi

Ospedale Garibaldi Catania, Sicilia

Italia

A.O. Universitaria di Napoli, Seconda Università di Napoli, Napoli

Italia

Ospedale Universitario del Henares, Madrid

Spagna

St. Josephs Healthcare, Hamilton (Ontario)

Canada

Ospedale Zhongda, Università del Sud-Est, Nanjing

Cina

Universitätsklinikum Knappschaftskrankenhaus, Bochum

Germania

Prove cliniche

Numerosi studi scientifici e case report dimostrano che la tomografia a impedenza elettrica (EIT) contribuisce fortemente a una ventilazione più personalizzata e protettiva per i pazienti in terapia intensiva. Un numero crescente di specialisti respiratori in tutto il mondo sta utilizzando questa tecnologia innovativa con grande effetto e condividendo le loro esperienze all'interno della crescente comunità EIT.

Miglioramento dei risultati con PulmoVista

Dalla Corte F et al., 2020


"L'EIT consente una valutazione dinamica al letto degli effetti fisiologici del posizionamento prono e potrebbe supportare il riconoscimento precoce dei pazienti con ARDS che hanno maggiori probabilità di beneficiare del posizionamento prono". ⁴

Liu K et al., 2019


"I valori di PEEP determinati con l'EIT hanno migliorato efficacemente l'ossigenazione e la meccanica polmonare". ⁵

Zhao Z et al., 2019


"... la titolazione della PEEP guidata dall'EIT può essere associata a una migliore ossigenazione, compliance, pressione di guida e tasso di successo dello svezzamento." ⁶

Kotani T et al., 2016


PulmoVista 500 aiuta a ridurre le VILI. ⁷

Tomografia ad impedenza elettrica: Sulla strada del gold standard?

Tomografia ad impedenza elettrica: Sulla strada del gold standard?

Scaricare

  1. Constantin JM et al.; Personalised mechanical ventilation tailored to lung morphology versus low positive end-expiratory pressure for patients with acute respiratory distress syndrome in France (the LIVE study): a multicentre, single-blind, randomised controlled trial; Lancet Respir Med. 2019 Oct;7(10):870-880.
  2. Bellani G., Teggia-Droghi M.; Assessment of VILI Risk During Spontaneous Breathing and Assisted Mechanical Ventilation. In: Vincent JL. (eds) Annual Update in Intensive Care and Emergency Medicine 2020. Annual Update in Intensive Care and Emergency Medicine. Springer, Cham
  3. Bellani et al., ‘Epidemiology, Patterns of Care, and Mortality for Patients With Acute Respiratory Distress Syndrome in Intensive Care Units in 50 Countries’, JAMA, vol. 315, Feb. 2016.
  4. Dalla Corte et al.; Dynamic bedside assessment of the physiologic effects of prone position in acute respiratory distress syndrome patients by electrical impedance tomography; Minerva Anestesiol. 2020; 10.23736/S0375-9393.20.14130-0
  5. Liu et al.; PEEP guided by electrical impedance tomography during one-lung ventilation in elderly patients undergoing thoracoscopic surgery; Ann Transl Med 2019;7(23):757
  6. Zhao et al.; Positive end expiratory pressure titration with electrical impedance tomography and pressure–volume curve in severe acute respiratory distress syndrome; Ann. Intensive Care (2019) 9:7
  7. Kotani et al., ‘Electrical impedance tomography-guided prone positioning in a patient with acute cor pulmonale associated with severe acute respiratory distress syndrome’, J. Anesth., vol. 30, Feb. 2016.

Pubblicazioni scientifiche su EIT

Quali sono le ultime notizie sulla tomografia ad impedenza elettrica dalla ricerca scientifica in pubblicazioni e studi? Monitoriamo costantemente numerose fonti scientifiche e vi presentiamo le ultime novità della ricerca EIT.

Elenco della letteratura EIT 2021
Elenco della letteratura 2021
PDF 409 KB

Scaricare

Elenco della letteratura EIT 2020
Elenco della letteratura 2020
PDF 161 KB

Scaricare

Elenco della letteratura EIT 2019
Elenco della letteratura 2019
PDF 456 KB

Scaricare

Libretto EIT
Libretto EIT
PDF 5.57 MB

Scaricare

Dräger PulmoVista® 500 SW 1.30

Dräger PulmoVista® 500 SW 1.30

Dräger PulmoVista® 500

Ventilazione visibile. Lasciate che la Tomografia ad Impedenza Elettrica (EIT) lavori per voi e per i vostri pazienti. PulmoVista® 500 permette di visualizzare la distribuzione regionale dell’aria all’interno dei polmoni in modo non invasivo, in tempo reale e direttamente al posto letto.

Dettagli sui prodotti

Nurse checks on patient’s medical ventilator in ICU

Ventilatori medici e monitoraggio dei polmoni

Visualising the effects of mechanical ventilation with the Evita® V800 and the PulmoVista® 500

Protezione polmonare guidata dall'immagine

Entra in contatto con Dräger

Contattaci - Ospedale

Draeger Italia SpA

Via Galvani, 7
20094 Corsico (MI)

+39 02 458721