Ventilazione polmonare protettiva durante l’anestesia generale - Ventilazione polmonare protettiva durante l’anestesia generale

Ventilazione polmonare protettiva durante l’anestesia generale

Negli ultimi due decenni è diventato un fatto consolidato che l'anestesia generale, anche se considerata sicura, può compromettere il sistema respiratorio. La paralisi muscolare, la gestione delle vie aeree, la ventilazione meccanica, la posizione del paziente e l'intervento chirurgico sono fattori che contribuiscono - individualmente o in combinazione - e possono portare a complicazioni. Faremo luce sui vari aspetti della ventilazione polmonare protettiva in sala operatoria. Ecco perché siamo il vostro specialista in area critica.

Quali impostazioni e parametri del ventilatore potrebbero contribuire a una strategia di ventilazione protettiva?

Più di 230 milioni di procedure chirurgiche sono intraprese ogni anno in tutto il mondo1. Molti di questi pazienti sono sottoposti ad anestesia generale con la relativa ventilazione meccanica, che li espone al rischio potenziale di complicanze polmonari postoperatorie. Sebbene i risultati delle ricerche condotte su questo argomento non abbiano portato a conclusioni, le prove raccolte negli ultimi anni suggeriscono l'uso di strategie di protezione polmonare per i pazienti chirurgici, nonostante il fatto che non tutte le domande abbiano trovato una risposta esaustiva.

L'articolo che segue descrive l'attuale discussione sulle strategie di ventilazione polmonare protettiva intraoperatoria. La letteratura esaminata focalizza la discussione sulle seguenti impostazioni e parametri del ventilatore: volume corrente (VT), uso della pressione positiva di fine espirazione (PEEP) e frazione di ossigeno inspiratorio (FiO2), nonché manovre di reclutamento e pressioni di plateau/driving pressure. Molti studi descrivono gli effetti dei differenti valori di volume corrente sui polmoni durante la ventilazione intraoperatoria. Questi studi hanno suggerito che le strategie di protezione polmonare che comprendono un ridotto VT hanno un effetto positivo sull'incidenza delle CPP2. Tuttavia, questo non è attualmente uno standard di cura in sala operatoria. D'altra parte, l'uso e il beneficio della PEEP sembrano essere ancora controversi. Al momento una PEEP ottimale deve ancora essere definita; la discussione attualmente tende verso una PEEP moderata o bassa3. Inoltre, vengono suggeriti approcci titolati per adattare la PEEP e le manovre di reclutamento al singolo paziente. Per quanto riguarda la FiO2, in passato si riteneva che un'alta frazione di ossigeno ispirata migliorasse l'ossigenazione e riducesse la nausea e il vomito post-operatori (PONV), oltre a prevenire le infezioni del sito chirurgico: Oggi, questa percezione sembra essere cambiata.


Leggi il whitepaper clinico e gli approfondimenti tecnologici qui sotto per maggiori informazioni su come ridurre le complicanze polmonari postoperatorie (PPC).

Rimanete aggiornati sulla ventilazione protettiva in sala operatoria.

C'è una crescente attenzione legata alla ventilazione protettiva durante l'anestesia. Di seguito vi informiamo sugli ultimi sviluppi e la letteratura recente su questo argomento, compreso il nostro whitepaper, che fornisce ancora più informazioni in accordo con la letteratura scientifica.

Whitepaper
Approfondimenti sulla tecnologia: Ventilazione protettiva
Whitepaper: Applicare la ventilazione protettiva

Whitepaper: Applicare la ventilazione protettiva

Nel whitepaper viene data una panoramica di un’ulteriore possibile difficoltà quando si implementa, ad esempio, la ventilazione protettiva.

Scarica ora

Un supporto nella ventilazione protettiva in sala operatoria

La ventilazione protettiva in sala operatoria comporta che il sistema di anestesia soddisfi dei requisiti specifici. Esplora i video qui sotto per avere ancora più informazioni!

Tecniche avanzate di ventilazione

Workshop pratico: Sessione di tecniche avanzate di ventilazione all'ANZCA

Conferenza del Dr. Chris Thompson (Sydney, Australia)

Dräger Lunch Symposium a Euroanaesthesia 2016, Londra, Regno Unito: "Rethink Ventilation in the Operation Room"

"La ventilazione meccanica protettiva in sala operatoria"

Conferenza del Prof. Dr. Paolo Pelosi (Genova, Italia)

Argomenti correlati alla protezione polmonare

Anaesthetists aim to prevent medical error in operating room

Errori in anestesia - di chi è la colpa?

Lung Protection During Bariatric Surgery – adapted anaesthesia methods

Protezione polmonare in pazienti obesi durante l'anestesia generale

Ventilation of the anaesthetised paediatric patient

Ventilazione del paziente pediatrico in anestesia

Lung recruitment doctor reviewing x-ray

Reclutamento polmonare durante l'anestesia generale

Draeger Intraoperative Spontaneous Breathing Lung protective ventilation

Respiro spontaneo intraoperatorio

Draeger low flow anesthesia

Anestesia a basso flusso per la ventilazione protettiva

Illustration of a lung protected in an orb

Proteggere il polmone quando è più importante

Approfondisci la comprensione di come adattarsi alle esigenze di ventilazione polmonare di ogni paziente e valuta come puoi migliorare gli outcome dei pazienti massimizzando le risorse dell'ospedale.

Entra in contatto con Dräger

Contattaci - Ospedale

Draeger Italia SpA

Via Galvani, 7
20094 Corsico (MI)

+39 02 458721

References

  1. Weiser, TG, Regenbogen, SE, Thompson, KD et al. An estimation of the global volume of surgery: a modelling strategy based on available data. Lancet. 2008; 372: 139–144
  2. Serpa Neto, A, Schultz, MJ, Slutsky, AS. Current concepts of protective ventilation during general anaesthesia. Swiss Med Wkly. 2015;145 :w14211
  3. Pelosi P, Ball L. Intraoperative mechanical ventilation in patients with non-injured lungs: time to talk about tailored protective ventilation? Ann Transl Med 2016 Jan;4(1):17